Buon compleanno Porto Rotondo!

Il caratteristico borgo sardo di Porto Rotondo compie 50 anni.

Realizzata nel 1964 dai veneziani Luigi e Nicolò Donà dalle Rose su commissione di un gruppo di imprenditori fra cui il Conte di Monselice, Vittorio Cini, e il banchiere inglese George Frank. Porto Rotondo è una delle più pittoresche località della Gallura e ambita meta del turismo sardo, italiano e internazionale.

50-anni-porto-rotondoPer l’occasione del 50° anniversario continuano gli eventi del ricchissimo calendario del Porto Rotondo Festival 2014, apertosi ad aprile e ancora nel pieno del suo svolgimento.

Cineforum, concerti, eventi sportivi e culturali per tutte le età e tutti i gusti. Per la gioia dei più piccoli, il 26 agosto torna il PortoRotondoSurprise in Musica. Piazza San marco farà da palcoscenico per le esibizioni di artisti di strada con simpaticissimi animali. La sera, il compito di intrattenere i giovanissimi spettatori spetterà agli amici del Circo Lander, l’ultimo circo sardo, accompagnati dalle “Voci Bianche Don Bosco” di Arborea e dagli O.L.Y.V.E., Ogliastra Live Youth Vocal Ensemble.

Da non perdere, per gli appassionati ma non solo, il palinsesto del “Cinema sotto le stelle”, che propone titoli di spicco dell’ultima stagione cinematografica, fra cui “12 Anni Schiavo” (25 agosto) e “Storia di una ladra di libri” (17 settembre).

Nell’organizzazione del calendario eventi non ci si è dimenticati degli sportivi, che potranno dedicarsi alle gare di pesca d’altura e lasciarsi coinvolgere dalle entusiasmanti regate che solcheranno le acque di Porto Rotondo fino alla metà di ottobre.

Il Porto Rotondo Festival si chiuderà il 5 settembre con una serata di musica dal vivo: il Duo Piazzolla, composto da Stefano Maffizzoni al flauto e Luigi Puddu alla chitarra, si esibirà nella Chiesa di San Lorenzo alle 21:00. Entrambi musicisti di impareggiabile versatilità e bravura, eseguiranno un repertorio che spazierà dal jazz alla musica classica, fino alla più estiva e coinvolgente musica latino-americana.

Quale occasione migliore, dunque, del 50° anniversario della sua fondazione per scoprire questo angolo di paradiso incastonato nella splendida cornice naturale della Sardegna.