In Sardegna è tempo di Carnevale

È tempo di Carnevale in Sardegna e come ogni anno l’isola si popola di suggestive maschere colorate che recano i segni di un passato affascinante e ricco di mistero.
Carnevale SardegnaOgni borgo e cittadina celebra il Carnevale con riti e festeggiamenti particolari. Fra i più noti il carnevale di Mamoiada con i Mamuthones e gli Issohadores, figure antiche ed evocative, che sfilano in una processione lenta e cadenzata. Con il volto coperto da maschere in legno e cuoio, il corpo avvolto da pelli di pecora nera, corpetti, abiti tradizionali, campanellini e campanacci in bronzo, sono i protagonisti di un rito senza tempo.

A Oristano è messa in scena la tipica giostra nella quale i cavalieri dalle maschere bianche si esibiscono in corse sfrenate, la cui sorte è decisa dal supremo giudice Su Componidori, né femmina né maschio.
Degno di nota anche il Carnevale di Tempio con i canti e balli in costume lungo le vie del centro storico, che richiamano le tradizioni agropastorali, ma anche i balli in maschera risalenti al Settecento e i carri allegorici degli anni ’60, per un mix coinvolgente e goliardico che rende questa manifestazione unica nel suo genere.

Ma Carnevale non è Carnevale senza le tipiche pietanze che accompagnano questi giorni di festa; vere e proprie prelibatezze basate sulla bontà e genuinità delle materie prime e della tradizione. Piatto tipico preparato in quasi tutto il territorio è La Favata, ossia le fave cucinate con il lardo, carne di maiale ed erbe selvatiche, ma ovviamente sono i dolci a farla da padrone. In ogni angopistiddu-alla-sapalo dell’Isola si spande il profumo delle Zeppole, Tzippulas, Frisgioli longhi e Para frittus, diversi tipi di ciambelle fritte contenenti zafferano, arancia o acquavite. I caratteristici raviolini fritti ripieni di mandorle con crema o ricotta, le Orillettas a base di pasta sfoglia fritta ricoperta di miele, le diverse specialità a base di pasta intrecciata fritta e condita con il miele e Su Coccone de Pistiddu il dolce rituale con ripieno a base di vino cotto (sapa) e arance sono solo i più noti di una vasta serie di dolci tutti profumati e gustosissimi.
Il Carnevale in Sardegna è insomma una vera e propria festa per lo spirito e per il palato, per scoprire il lato più divertente dell’Isola, ma anche le sue tradizioni millenarie e le specialità enogastronomiche che non disattendono le aspettative dei palati più esigenti.

Scopri i Carnevali di Sardegna >>>
Tutte le Feste dell’Isola >>>