Tanti Auguri Capo Ceraso

Lo splendido promontorio di Capo Ceraso è immerso in un ampio parco protetto nel cuore della Gallura, in posizione panoramica sull’isola di Tavolara, molto ben collegato al continente con il porto e l’ aeroporto a pochi chilometri. In posizione strategica, tra Olbia, Porto Rotondo e la Costa Smeralda, Capo Ceraso vanta calette, spiagge di sabbia bianca e insenature che lambiscono l’ Area Marina Protetta di Tavolara e Punta di Coda Cavallo sono  tra le più famose spiagge dell’ area, grazie alla trasparenza del mare e alla vividezza dei suoi colori. Ricchissima è la vegetazione che lambisce il mare: erica, corbezzolo, olivastro, leccio, quercia da sughero, lentischio, cisto, e che si …

Arcipelago della Maddalena

Come una manciata di pietre preziose lanciate su un panno turchese da un collezionista per mostrare il suo tesoro, le isole che costituiscono l’Arcipelago della Maddalena, nella regione nord orientale della Sardegna, rappresentano obbiettivamente la ricchezza e il gioiello che impreziosisce il soggiorno in Costa Smeralda. La navigazione dell’Arcipelago è da programmare al mattino molto presto o dopo la metà pomeriggio, per godere in tranquillità e pace dello spettacolo della natura. Preservato dallo sfruttamento edilizio, l’Arcipelago della Maddalena conserva un ecosistema integro sia marino che terrestre, valorizzato e conservato grazie all’istituzione di un omonimo Parco. Il mare dell’Arcipelago della Maddalena è trasparente, limpido e cristallino ed assume tutte le tonalità …

Capo Testa

Scarpe da tennis e macchina fotografica, sulla costa della Sardegna di fronte alle Bocche di Bonifacio, c’ è un sito che vale la pena di visitare.  Si percorre l’ istmo che  da Santa Teresa conduce a Capo Testa, lungo il quale si snodano le bellissime spiagge di Santa Reparata. Il promontorio di Capo Testa è costituito da un raggruppamento di rocce di granito rosa e grigio che nel corso dei millenni il mare e il vento hanno plasmato e disegnato. Un luogo che colpisce il visitatore per la crudezza della roccia e nel contempo l’ armonia del complesso e la suggestione dell’ insieme. Torri e pinnacoli, forme geometriche, massi che …

Area marina protetta della Tavolara

Il mare della Sardegna è indubbiamente uno dei più belli e dei più conosciuti del nostro paese. Per questa ragione la Sardegna è la regione in italia con il maggior numero di aree di mare protette, ben 6 lungo le coste dell’ isola. In particolare vicino alla Costa Smeralda, nello stupendo tratto di litorale che spazia da Capo Ceraso fino a Capo di Coda Cavallo, è possibile visitare la riserva marina della Tavolara. Da quando nel 1997 è stata riconosciuta come zona da proteggere la presenza di flora e fauna si è moltiplicata al punto di sorprendere i fortunati turisti, in particolare i sub che quelle acque vanno ad esplorare. …

Portobello

Portobello, esclusiva località turistica della Gallura sulla costa a nord della Sardegna di fronte alle bocche di Bonifacio, rappresenta una rara esperienza di realizzazione di un atto d’ amore nei confronti di un luogo. Chi per primo ha immaginato e sognato di creare delle dimore in questo angolo di terra selvaggia lo ha fatto perchè si era innamorato dell’ atmosfera, della roccia e della natura circostante. Ha perciò ideato un insieme di costruzioni nel promontorio che permettessero una vacanza all’ insegna della natura senza minimamente alterarla o offenderla. Il risultato è un parco residenziale unico, connotato da lusso e bellezza, inserito nel paesaggio con tale maestria da risultare difficilmente visibile …

Gli Amaretti Sardi

Gli amaretti sono fra i dolci tipici più conosciuti in Sardegna grazie al loro aspetto, la fragranza e il sapore. La ricetta originale si tramanda da generazioni ed è arrivata fino a giorni nostri nelle sue mille varianti, tutte squisite. Ingredienti: 500 gr. di mandole pelate 30/40 gr. di mandorle pelate amare 500 gr. di zucchero semolato 4/5 albumi d’uova fresche ½ bustina di vanillina buccia di ½ limone grattugiato Per preparare degli ottimi amaretti vanno prima di tutto macinate le mandorle dolci e amare, aggiungendo un cucchiaino di zucchero, fino ad ottenere una farina leggermente granulosa. In una terrina mescolare la farina di mandorle, 400 grammi di zucchero con la …

Rally dei Nuraghi e del Vermentino

Mancano pochi giorni al via dell’undicesima edizione del Rally dei Nuraghi e del Vermentino, dal 23 al 34 giugno per una due giorni ricca di sport e divertimento a Santa Teresa di Gallura. La manifestazione inizierà il prossimo 23 Giugno e vedrà per due giorni gli equipaggi impegnati in dieci prove speciali coinvolgenti e avvincenti. Per la prima volta le prove saranno precedute dallo shakedown, uno fra i momenti più attesi. Quest’anno è stata eliminata la prova notturna ma lo spettacolo è garantito anche da un percorso di 15 Km effettuato per la prima volta. Fra i fedeli di questa gara sono attesi i vincitori dello scorso anno: Maurizio Diomedi …

Portobello, gioiello della Gallura

Ricorre quest’anno il 50° anniversario della fondazione di Portobello nel lontano 1962 quando Carlo Emanuele Triscornia e Franco Magliano misero per la prima volta piede sulle magnifiche spiagge dell’allora “Porto Caneddi”. Da quei lontani anni è iniziato a Portobello un esperimento architettonico e urbanistico senza precedenti, che ha messo al centro i valori fondamentali rappresentati dall’amore per la natura e l’ambiente. L’ambiente naturale che caratterizza questo lembo di Gallura è aspro e selvaggio, con una morfologia insolita che alterna terreni scoscesi a pendii digradanti verso il mare. La vegetazione di macchia Mediterranea con ginepri e pini marittimi fa da anfiteatro e sfondo alle incantevoli spiagge di sabbia bianca finissima e …

La cucina Gallurese, fra tradizione e genuinità

La cucina tipica Gallurese, fra tradizione e genuinità La cucina Gallurese è un’armonia di sapori gustosi e genuini, tutti da scoprire e assaporare non solo nei numerosi ristoranti della zona, ma anche nelle svariate manifestazioni enogastronomiche organizzate durante tutto il corso dell’anno. Davvero caratteristica è la “suppa cuata“, ovvero zuppa “nascosta”, perché guarnita da un strato di formaggio saporito. Questa specialità è in realtà un piatto di origini povere, fatta con pane rappreso e formaggio tenero, ma si è conquistata un posto di tutto rilievo nei menù di ogni livello, dagli agriturismi ai ristoranti più esclusivi. Squisiti anche i ravioli e gli gnocchi caserecci. Altri piatti tipici dell’entroterra sono la …