S’Ardia di Sedilo 2013

Ogni anno, il 6 e 7 luglio, a Sedilo ha luogo la rappresentazione della battaglia di Ponte Milvio fra Costantino e Massenzio. L’Ardia, così si chiama questa manifestazione, non è solo una sfrenata e spettacolare corsa a cavallo, ma anche un’antica tradizione molto radicata. I ragazzi che vogliono partecipare fanno richiesta con anni di anticipo, iscrivendosi in un registro segreto a cui ha accesso solo il parroco. Incaricato della scelta, il parroco comunica al prescelto la nomina a Sa Prima Pandela, ovvero capocorsa, il 16 gennaio, durante la festività di Sant’Antonio. La nomina mette in moto la grande macchina dell’Ardia. Il capocorsa ha il compito di scegliere altre due persone …

Primavera 2013 in Gallura

L’Associazione Stazzi e Cussogghji, patrocinata dalla Regione Sardegna e dalla Provincia di Olbia-Tempio, dà il via alla seconda edizione di “Stazzi e Cussogghji – Primavera in Gallura”, manifestazione itinerante organizzata con la collaborazione delle Pro loco di 9 comuni della provincia: Bortigiadas, Santa Teresa, Aglientu, Tempio, Trinità d’Agultu, Luras, Aggius, Luogosanto e Sant’Antonio. Sottotitolo di questa seri di eventi è “Con il carro a buoi sui sentieri della memoria”, per suggerire la direzione del sentiero che attende i partecipanti, un cammino a ritroso nel tempo alla scoperta della tradizione, percorso col mezzo tipico delle campagne sarde. Il programma prevede una serie di nove incontri tematici, ognuno in uno dei nove …

Maggio all’insegna della Tradizione Sarda.

La prima metà di maggio in Sardegna sarà all’insegna della tradizione. Si inizia il primo maggio con la Festa di Sant’Efisio. Giunto alla sua 357° edizione, l’evento si apre con un corteo composto da carri trainati da buoi, gruppi folk a piedi e a cavallo che intonano canti e preghiere tradizionali, persone provenienti da tutta l’isola abbigliate coi costumi tradizionali e seguite dalla popolazione in festa e dai turisti. Una ricca serie di manifestazioni religiose, musicali e folcloristiche che si susseguono senza interruzione, animando tutte le cittadine che ospitano una chiesa dedicata al Santo fino al 25 maggio, giorno della chiusura ufficiale delle celebrazioni in onore di Sant’Efisio. In parallelo, …

La Palla di Napoleone a La Maddalena

Nella Sala del Consiglio del Municipio de La Maddalena, lo splendido arcipelago della Costa Smeralda, in Sardegna, è custodita la cosiddetta “Palla di Napoleone”. Nel 1973 un Napoleone non ancora ventiquattrenne venne nominato tenente colonnello di uno dei battaglioni incaricati di occupare l’Isola della Maddalena. Con una sessantina di bombe il giovane e allora sconosciuto militare distrusse buona parte del paese. Una di queste cadde proprio sulla chiesa di Santa Maria Maddalena, si fermò davanti all’altare, ma non esplose. Gli abitanti gridarono al miracolo e la palla di cannone venne conservata come reperto bellico incrementando il valore storico della Sardegna.

Archeologia in Costa Smeralda

Gli appassionati di archeologia in Sardegna potranno fare buon uso di questa mappa che segnala tutti i luoghi di interesse archeologici nella zona di Arzachena. A partire dai più noti Nuraghe fino alle necropoli ed alla famosa Tomba  dei Giganti. Anche gli appassionati di spiagge e mare potranno dedicare una giornata all’insegna della cultura e della scoperta dell’affascinante civiltà nuragica che lascia nella zona di Arzachena alcune delle testimonianze storiche più significative. Non sempre è facile, soprattutto per i turisti, individuare attività in Costa Smeralda al di fuori dei circuiti costieri, l’archeologia può rappresentare un ottimo spunto per scoprire un nuovo volto della Sardegna. Per visualizzare la cartina archeologica di …

3° Edizione Cozze di Olbia

Dal 1° giugno al 1° luglio si terrà la terza edizione della rassegna culturale ed enogastronomica per la valorizzazione della Cozza di Olbia. Per l’intero mese di giugno trenta ristoranti di Olbia e di tutta la Gallura costiera porranno la cozza in primo piano in tutte le portate dei loro menù, invitando tutti a scoprirne il gusto e la sorprendente versatilità culinaria. Questo frutto di mare non è solo una prelibatezza a tavola, ma rappresenta anche un tassello fondamentale della storia olbiese. A testimonianza di questo, oltre a una mostra di arte orafa e a una gara culinaria, ci sarà anche un’esposizione fotografica che immortala momenti di vita quotidiana delle …