Weekend in Sardegna Autunno in Barbagia 2017, Orotelli

week-end-sardegna-autunno-barbagia-2017-orotelli

Prosegue la 17° edizione di Autunno in Barbagia, iniziativa progettata e promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro e dalla azienda speciale Aspen, che si conclude il 17 dicembre. 32 i paesi che, durante i fine settimana, aprono ai visitatori le loro Cortes, i tipici cortili delle case antiche della Sardegna.

 

Autunno in Barbagia, una vetrina promozionale dell’interno della Sardegna, attenta custode di saperi e sapori di indiscusso valore, volta a promuovere le eccellenze produttive e le tradizioni materiali e immateriali dei popoli che vi abitano proponendo la degustazione di quali pasta, carni, salumi, dolci, birre artigianali, vini, liquori e molti altri prodotti rigorosamente a kilometro zero. All’interno di questa vetrina diventano sinergiche le occasioni di acquisto esperienziale: come ad esempio vedere come si produce un formaggio, assaggiarlo e poi poterlo acquistare, davvero alla portata di tutti. Il tutto in contesti accompagnati da musica, danza, canti popolari e poesie.

 

25 – 26 Novembre, Orotelli

Nel cuore della Sardegna, dove ancora oggi la vita è segnata da antiche tradizioni e usanze popolari, sorge il centro di Orotelli.

Il comune si trova a circa 18 km da Nuoro, nella storica subregione della Barbagia, e confina con i territori di Bono, Benetutti, Bottida, Illorai (in provincia di Sassari) e Oniferi, Orani e Ottana nella stessa provincia di Nuoro.

 

Il centro sorge su un altopiano caratterizzato da rocce granitiche di modeste dimensioni, in particolare tonaliti presenti soprattutto nella Serra d’Orotelli, a nord del centro abitato. Il paese si sviluppa in due nuclei separati: quello più antico, con il centro storico disposto intorno alla chiesa dedicata a San Giovanni Battista e la vicina chiesa di San Lussorio, e a partire dagli anni Trenta, il nuovo rione di Mussinzua, ove si trovano la chiesa rurale del Santissimo Salvatore e la Chiesa Parrocchiale Spirito Santo, compatrono di Orotelli, edificata a partire dal 1970 in stile moderno sui ruderi della vecchia chiesa aragonese del sec XIV.

 

Testimonianze antiche si riscontrano anche nei vari monumenti di epoca nuragica come le numerose sepolture megalitiche o il famoso Dolmen di Sinne. L’abitato attuale potrebbe aver avuto origine in età romana, situato lungo il tracciato di una importante strada che l’impero aveva costruito per congiungere i centri di Cagliari e Olbia.

 

Secondo tradizione le origini del primo nucleo abitato sono invece affidate ad un’antica leggenda di un pastore e del suo bestiame perduto: l’uomo, proveniente da un paese vicino, dopo una lunga ricerca ritrova gli animali fermi ad abbeverarsi a una fontana denominata Iscatthai (ora rione di Orotelli).

 

PROGRAMMA